Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Kloutismo una nuova malattia digitale

Esistono varie patologie digitali, i malati di internet in testa e una certa cerchia di appassionati di videogame, devo dire che per alcune cose mi sono rivisto, come un Gēmu otaku 2.0 e forse questo post mi serve per scrivere un mea culpa, sul mio atteggiamento nei confronti di Klout

Quanto scritto da Scrofani su Gilda 35 in questo nuovo post su Klout, mi vede… coinvolto, ho assistito/partecipato/seguito le vicende in cui ci si è divertiti più volte nel tentativo di minare l'algoritmo più in dell'anno, al tempo stesso ero attratto dei perks e dalle vicende che lo vantavano o lo criticavano, e ho visto a quanto serve in realtà.

Ma senza riflettere, la memoria mi rimanda a 2 momenti topici della mia scelta a partecipare al carosello del Klout:
i Perks con gli sconti sui libri di grafica, chi fa il grafico sa quanto costino, edizioni valide o indecenti non conta, il solo argomento ne aumenta il prezzo editoriale come per gli argomenti Design e Architetturala vicenda legata alla s…

Graficamente parlando…

Se un cliente deve stampare, un piccolo box pubblicitario, magari su un quotidiano, ricordagli queste semplici regole mentre punta il suo ditone sul tuo monitor:
non c'è bisogno di chiedere se è al vivo, o quanti millimetri ci sono di abbondanza… il quotidiano non ti fa stampare fino a smargianare, soprattutto un grandissimo 5 x 3 (in cm)la qualità di stampa di un quotidiano non è certo quella dei volumi d'arte della Electa, quindi non puoi pretendere che le sfumature del tuo fondino vengano identiche a quello che hai in mente, tanto poi il fondino si riempirà magicamente di: headline, body copy, pay-off, indirizzi, numero verde e info importantissime e assolutamente necessarie… Se poi quell'uscita la fai uscire una sola volta, la settimana dopo ferragosto, il tuo piano MKT o MRKT o "marcheting"o come lo vuoi chiamare, è un capolavoro, al pari del "boxettino" che sembra il fronte di un bazar ai margini di piazza San Marco a Venezia.